Get Adobe Flash player

Rito del battesimo


IL BATTESIMO

 

 

SCHEMA INCONTRO BATTESIMO

 

PRESENTAZIONE E COLLOQUIO DISTENSIVO CON I GENITORI

 

PERCHE’ BATTEZZARE I FIGLI ?

(cercare di far emergere la motivazione portando la nostra testimonianza,mai giudicare ,esaltare sempre in positivo)

 

PERCHE’ CREDIAMO IN GESU’ CRISTO IL QUALE CI HA DETTO…..(MT 28,18-20 da leggere MC16,15-20)

Matteo 28:18  E Gesù, avvicinatosi, disse loro: "Mi è stato dato ogni potere in cielo e in terra.

Matteo 28:19 -  Andate dunque e ammaestrate tutte le nazioni, battezzandole nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito santo,

Matteo 28:20 - insegnando loro ad osservare tutto ciò che vi ho comandato. Ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo".

Marco 16:15 - E disse loro: "Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni creatura.

Marco 16:16 - Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi non avrà creduto sarà condannato.

 

GESU’ ALLORA PARLAVA AGLI APOSTOLI, OGGI SI RIVOLGE A VOI CHE SIETE I PRIMI EDUCATORI DI QUESTA CREATURA

INIZIA UN CAMMINO DI CONSAPEVOLEZZA DI ESSERE FIGLI DI DIO

E’ UNA OBBEDIENZA A GESU’

POSSIBILE OBIEZIONE: SCEGLIERA’ LUI QUANDO NE SARA’ CAPACE

IN REALTA’ PERO’ BATTEZZANDOLO NON SI VIOLA NESSUN DIRITTO DEL BAMBINO:GLI SI OFFRE PIUTTOSTO UN DONO,UNA GRAZIA,UN GESTO DI SALVEZZA, UN GRANDE REGALO.

SE POI ,CRESCIUTO,NON VORRA’ PROPRIO RICONOSCERLO E VALORIZZARLO,PAZIENZA.

IN OGNI CASO IL BATTESIMO NON PESA, NE’ CONDIZIONA

D’ALTRA PARTE SONO TANTE LE SCELTE CHE I GENITORI FANNO PER IL FIGLIO NEGLI ANNI IN CUI EGLI NON E’ CAPACE.

CHIEDIAMOCI QUANTO NOI CREDIAMO CHE LA VITA CRISTIANA SIA UNA COSA BELLA


IL TERMINE BATTEZZARE VUOL DIRE IMMERGERE


IMMERGERE NELL’ACQUA (E’ COME SE MORISSIMO)E POI TIRARE FUORI (E’ COME SE RISORGESSIMO). MORIRE E RISORGERE COME IL SIGNORE (RM 6,3-5)

Romani 6:3 - O non sapete che quanti siamo stati battezzati in Cristo Gesù, siamo stati battezzati nella sua morte?

Romani 6:4 - Per mezzo del battesimo siamo dunque stati sepolti insieme a lui nella morte, perché come Cristo fu risuscitato dai morti per mezzo della gloria del Padre, così anche noi possiamo camminare in una vita nuova.

Romani 6:5 - Se infatti siamo stati completamente uniti a lui con una morte simile alla sua, lo saremo anche con la sua risurrezione.


COME GESU’ HA SCONFITTO IL PECCATO MORENDO E RISORGENDO COSI’ CON IL BATTESIMO SI VINCE IL PECCATO ORIGINALE E SI INIZIA UNA VITA NUOVA


IMMERGERE =METTERE DENTRO LA CHIESA CHE E’ IL CORPO DI CRISTO

ACQUA SEGNO DI DISTRUZIONE E DI PURIFICAZIONE (DEL PECCATO ORIGINALE)

LA TRIPLICE IMMERSIONE O INFUSIONE DI ACQUA E’ COLLEGATA ALLA TRINITA’, E’ IN RICORDO DEI TRE GIORNI DI GESU’ NEL SEPOLCRO

Una volta il battesimo veniva amministrato in un luogo specifico,nelle vicinanze della chiesa:il battistero

Si tratta di una costruzione ottagonale ( il numero 8 sta’ indicare la resurrezione,il nuovo mondo inaugurato da esso ). Il battezzato doveva attraversare la piscina da una parte all’altra.(in ricordo del passaggio del Mar Rosso).

Diminuendo i battesimi degli adulti,scomparvero queste costruzioni dando invece luogo alla costruzione di un fonte battesimale all’interno della chiesa.

 

CHE COS’E IL BATTESIMO ?

E’ UN SACRAMENTO: SEGNO EFFICACE DELLA GRAZIA DI DIO (DIO SI COMUNICA AGLI UOMINI)

QUANDO GESU’ CRISTO SI TROVAVA SU QUESTA TERRA COMUNICAVA NORMALMENTE LE SUE GRAZIE SPIRITUALI E CORPORALI ATTRAVERSO IL CONTATTO FISICO DELLA SUA PERSONA: O CON LA VIVA VOCE O CON IL TOCCO DELLA SUA MANO,COME QUANDO AD ESEMPIO ASSOLSE LA PECCATRICE (LC 7,48) O SANO’ IL LEBBROSO E IL CIECO NATO (MC 1,41 GV 9,6 )

MA OGGI CHE GESU’ E’ SALITO AL CIELO COME POTRA’ VENIRE IN CONTATTO CON NOI E COMUNICARCI LA SUA GRAZIA ?

LO FA’ ATTRAVERSO I SACRAMENTI DELLA CHIESA:IN ESSI E’ LUI STESSO CHE, ATTRAVERSO LA PERSONA DEL SUO MINISTRO, ANCORA OGGI CI TOCCA,CI RISANA,CI NUTRE E CI CONSOLA.

I SACRAMENTI SONO 7:BATTESIMO ,CONFESSIONE, COMUNIONE, CRESIMA,MATRIMONIO, ORDINE SACRO ,UNZIONE DEGLI INFERMI

CHI RICEVE IL BATTESIMO, RICEVE UNA VITA NUOVA, E’ COME SE NASCESSE UNA SECONDA VOLTA

L’ACQUA, CHE SI VEDE ,CON LO SPIRITO SANTO, CHE NON SI VEDE, HA UN EFFETTO (NELLA FEDE),FA RINASCERE A VITA NUOVA.


CHI LO HA ISTITUITO?

GESU’ STESSO (GV 3.3-8) da leggere

Giovanni 3:3 - Gli rispose Gesù: "In verità, in verità ti dico, se uno non rinasce dall'alto, non può vedere il regno di Dio".

Giovanni 3:4 - Gli disse Nicodèmo: "Come può un uomo nascere quando è vecchio? Può forse entrare una seconda volta nel grembo di sua madre e rinascere?".

Giovanni 3:5 - Gli rispose Gesù: "In verità, in verità ti dico, se uno non nasce da acqua e da Spirito, non può entrare nel regno di Dio.

Giovanni 3:6 - Quel che è nato dalla carne è carne e quel che è nato dallo Spirito è Spirito.

Giovanni 3:7 - Non ti meravigliare se t'ho detto: dovete rinascere dall'alto.

Giovanni 3:8 - Il vento soffia dove vuole e ne senti la voce, ma non sai di dove viene e dove va: così è di chiunque è nato dallo Spirito".

IL BATTESIMO E’ NECCESSARIO PER SALVARSI, AVENDO DETTO ESPRESSAMENTE IL SIGNORE: CHI NON RINASCERA’ NELL’ACQUA E NELLO SPIRITO SANTO NON POTRA’ ENTRARE NEL REGNO DEI CIELI

 

CHI NON SI BATTEZZA NON SI SALVA?

(non tutti hanno avuto la fortuna di conoscere il vangelo)

L’UNICA VIA DI SALVEZZA E’ CRISTO,LUI SALVA.(perche’ ci ha insegnato come combattere il male)

LA VIA PRINCIPALE E’ QUELLA DEL BATTESIMO MA CE NE SONO DELLE ALTRE :

- IL BATTESIMO DI SANGUE(MARTIRIO) : CHI SUBISCE LA MORTE A MOTIVO DELLA FEDE, SENZA AVER RICEVUTO IL BATTESIMO SI SALVA

- IL BATTESIMO PER DESIDERIO PRODUCE I FRUTTI DEL BATTESIMO,ANCHE SENZA IL SACRAMENTO

  (ES I CATECUMENI CHE MUOIONO PRIMA DEL BATTESIMO)

- I BIMBI MORTI SENZA BATTESIMO: LA CHIESA LI AFFIDA ALLA MISERICORDIA DI DIO

- DIO PUO’ SALVARE ANCHE PERSONE NON CRISTIANE PER VIE A LUI NOTE: OGNI PERSONA CHE, PUR IGNORANDO IL VANGELO DI CRISTO E LA SUA CHIESA, CERCA LA VERITA’ E COMPIE LA VOLONTA’ DI DIO COME LA CONOSCE, PUO’ ESSERE SALVATA.

- UNO SI PUO’ SALVARE ANCHE CON LE PREGHIERE E L’AMORE DI ALTRE PERSONE


CHI SI BATTEZZA E’ AUTOMATICAMENTE SALVO?

CON IL BATTESIMO CI VIENE APERTA LA STRADA CHE CI PORTA AL PADRE

SE NELLA NOSTRA VITA DEVIAMO DA QUELLA STRADA PER ALTRE VIE LONTANE DA LUI NON E’ DETTO CHE CI SALVIAMO

IL FEDELE CHE AVRA’ CUSTODITO IL SIGILLO SINO ALLA FINE DELLA SUA VITA (LETTERA DI SAN PAOLO), OSSIA CHE SARA’ RIMASTO FEDELE ALLE ESIGENZE DEL PROPRIO BATTESIMO E AVRA’ SAPUTO FAR CRESCERE QUEL SEME IMMESSO IN LUI, POTRA’ MORIRE NEL SEGNO DELLA FEDE.

CHI RICEVE IL BATTESIMO DEVE CONTINUARE IL CAMMINO DI FEDE , OSSERVARE LA LEGGE DI GESU’ CRISTO E DELLA SUA CHIESA E RINUNCIARE A SATANA. (RITO EFFETA’ DEL BATTESIMO)

Paolo prevede la sua morte; ultime raccomandazioni

2Timoteo 4:6 - Quanto a me, io sto per essere offerto in libazione, e il tempo della mia partenza è giunto.

2Timoteo 4:7 - Ho combattuto il buon combattimento, ho finito la corsa, ho conservato la fede.

2Timoteo 4:8 - Ormai mi è riservata la corona di giustizia che il Signore, il giusto giudice, mi assegnerà in quel giorno; e non solo a me, ma anche a tutti quelli che avranno amato la sua apparizione.

 

CHI E’ IL MINISTRO DEL BATTESIMO?

IL MINISTRO ORDINARIO E’ IL SACERDOTE O IL DIACONO MA IN CASO DI NECESSITA’ CHIUNQUE PUO’ BATTEZZARE PURCHE’ ABBIA L’INTENZIONE DI FARE CIO’ CHE FA’ LA CHIESA.

IL RITO CONSISTE NEL VERSARE PER TRE VOLTE DELL’ACQUA SUL CAPO DEL BATTEZZANDO,OPPURE NELL’IMMERSIONE PER TRE VOLTE NELL’ACQUA,PRONUNCIANDO LE PAROLE:IO TI BATTEZZO NEL NOME DEL PADRE,DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO SANTO.

 

CON IL BATTESIMO

(VALORIZZARE + QUELLO CHE DONA RISPETTO A QUELLO CHE TOGLIE)

 

- CON IL BATTESIMO DIVENTIAMO CRISTIANI

CIOE’ INIZIAMO UN CAMMINO DI CONOSCENZA DI GESU’ CRISTO FINO A DIVENTARE SUOI DISCEPOLI (CRISTIANI NON SI NASCE SI DIVENTA)

 

- CON IL BATTESIMO DIVENTIAMO MEMBRI DELLA CHIESA

(E’ LA GRANDE FAMIGLIA DI DIO )

DIVENTIAMO DELLE PIETRE VIVE

- CON IL BATTESIMO CI UNIAMO A CRISTO COME IL TRALCIO E LA VITE-DIVENTIAMO MEMBRA DEL CORPO DI CRISTO

GESU’ PARLA DI UNA COMUNIONE ANCORA PIU’ INTIMA TRA SE’ E COLORO CHE LO SEGUIRANNO:

"RIMANETE IN ME E IO IN VOI" (GV 15.4-5) .

ANNUNZIA INOLTRE UNA COMUNIONE MISTERIOSA E REALE TRA IL SUO CORPO E IL NOSTRO :

CHI MANGIA LA MIA CARNE E BEVE IL MIO SANGUE DIMORA IN ME E IO IN LUI " (GV 6.56)

CRISTO E’ LA MENTE DEL CORPO

NOI SIAMO LE MEMBRA

NOI SIAMO LE MEMBRA UTILIZZATE PER DIFFONDERE IL SUO AMORE

IL BATTEZZATO NON APPARTIENE PIU’ A SE STESSO,DIVENTA UNO STRUMENTO DI CRISTO PER DIFFONDERE L’AMORE

OGGI CRISTO NON HA UN CORPO VISIBILE,SIAMO NOI IL SUO CORPO,LUI E’ LA MENTE

LA CHIESA E’ SPOSA DI CRISTO (LO SPOSO E LA SPOSA SONO UN CORPO SOLO ED UN ANIMA SOLA)

1Corinzi 12:12 - Come infatti il corpo, pur essendo uno, ha molte membra e tutte le membra, pur essendo molte, sono un corpo solo, così anche Cristo.

1Corinzi 12:13 - E in realtà noi tutti siamo stati battezzati in un solo Spirito per formare un solo corpo, Giudei o Greci, schiavi o liberi; e tutti ci siamo abbeverati a un solo Spirito.

1Corinzi 12:14 - Ora il corpo non risulta di un membro solo, ma di molte membra.

1Corinzi 12:15 - Se il piede dicesse: "Poiché io non sono mano, non appartengo al corpo", non per questo non farebbe più parte del corpo.

1Corinzi 12:16 - E se l'orecchio dicesse: "Poiché io non sono occhio, non appartengo al corpo", non per questo non farebbe più parte del corpo.

1Corinzi 12:17 - Se il corpo fosse tutto occhio, dove sarebbe l'udito? Se fosse tutto udito, dove l'odorato?

1Corinzi 12:18 - Ora, invece, Dio ha disposto le membra in modo distinto nel corpo, come egli ha voluto.

1Corinzi 12:19 - Se poi tutto fosse un membro solo, dove sarebbe il corpo?

1Corinzi 12:20 - Invece molte sono le membra, ma uno solo è il corpo.

1Corinzi 12:21 - Non può l'occhio dire alla mano: "Non ho bisogno di te"; né la testa ai piedi: "Non ho bisogno di voi".

1Corinzi 12:22 - Anzi quelle membra del corpo che sembrano più deboli sono più necessarie;

1Corinzi 12:23 - e quelle parti del corpo che riteniamo meno onorevoli le circondiamo di maggior rispetto, e quelle indecorose sono trattate con maggior decenza,

1Corinzi 12:24 - mentre quelle decenti non ne hanno bisogno. Ma Dio ha composto il corpo, conferendo maggior onore a ciò che ne mancava,

1Corinzi 12:25 - perché non vi fosse disunione nel corpo, ma anzi le varie membra avessero cura le une delle altre.

1Corinzi 12:26 Quindi se un membro soffre, tutte le membra soffrono insieme; e se un membro è onorato, tutte le membra gioiscono con lui.

1Corinzi 12:27 - Ora voi siete corpo di Cristo e sue membra, ciascuno per la sua parte.

 

- CON IL BATTESIMO INIZIA UN CAMMINO DI CONSAPEVOLEZZADI ESSERE:

FIGLI DI DIO PADRE

FRATELLI DI GESU’ CRISTO E MEMBRA DEL SUO CORPO

TEMPIO DELLO SPIRITO SANTO.

- CON IL BATTESIMO ABBIAMO IL SIGILLO DELLA VITA ETERNA (DIVENTIAMO EREDI DELLA VITA ETERNA)

IL FEDELE CHE AVRA’ CUSTODITO IL SIGILLO SINO ALLA FINE DELLA SUA VITA (LETTERA DI SAN PAOLO), OSSIA CHE SARA’ RIMASTO FEDELE ALLE ESIGENZE DEL PROPRIO BATTESIMO E AVRA’ SAPUTO FAR CRESCERE QUEL SEME IMMESSO IN LUI, POTRA’ MORIRE NEL SEGNO DELLA FEDE.

CHI RICEVE IL BATTESIMO DEVE CONTINUARE IL CAMMINO DI FEDE , OSSERVARE LA LEGGE DI GESU’ CRISTO E DELLA SUA CHIESA E RINUNCIARE A SATANA. (RITO EFFETA’ DEL BATTESIMO)

Paolo prevede la sua morte; ultime raccomandazioni

2Timoteo 4:6 - Quanto a me, io sto per essere offerto in libazione, e il tempo della mia partenza è giunto.

2Timoteo 4:7 - Ho combattuto il buon combattimento, ho finito la corsa, ho conservato la fede.

2Timoteo 4:8 - Ormai mi è riservata la corona di giustizia che il Signore, il giusto giudice, mi assegnerà in quel giorno; e non solo a me, ma anche a tutti quelli che avranno amato la sua apparizione.

 

-CON IL BATTESIMO SI RICEVE LO SPIRITO SANTO

L'apostolo Pietro aggiunge: "e voi riceverete il dono dello Spirito Santo" (Atti 2, 38). Il dono dello Spirito Santo è il tocco finale per mezzo del quale Dio opera nel credente ravveduto la rigenerazione che lo fa diventare una nuova creatura rinnovata nella mente e nello spirito

 

 

- CON IL BATTESIMO SI RICEVE LA REMISSIONE DEI PECCATI

NEL BAMBINO VIENE TOLTO IL PECCATO ORIGINALE (IL PECCATO EREDITATO NEL RACCONTO DELLA GENESI DAI NOSTRI PROGENITORI ADAMO ED EVA DEFINITO ANCHE COME L’INCAPACITA’ DI RIVOLGERSI A DIO). NEGLI ADULTI TOGLIE ANCHE TUTTI GLI ALTRI PECCATI E PURE TUTTE LE PENE DOVUTE AL PECCATO

RIMANE TUTTAVIA NEL BATTEZZATO LA CONCUPISCENZA (INCLINAZIONE AL PECCATO), LA SOFFERENZA, LE MALATTIE, LA MORTE, LE DEBOLEZZE DEL CARATTERE.

IL PECCATO ORIGINALE NON E’ ALTRO CHE LA PRIVAZIONE DELLA GRAZIA SANTIFICANTE

SOLO SE SIAMO IN GRAZIA POTREMO VEDERE DIO


RITO DEL BATTESIMO

 

RITI DI ACCOGLIENZA

IMPEGNO DEI GENITORI E PADRINI:

I PADRINI E LE MADRINE SI IMPEGNANO INSIEME AI GENITORI AFFINCHE’ I LORO "FIGLI SPIRITUALI" VIVANO NELLA VERITA’ DELLA FEDE E DA BUONI CRISTIANI DANDO LORO STESSI IL BUON ESEMPIO. (COMANDAMENTO DELL’AMORE MT 22,34-40)

Matteo 22:34 - Allora i farisei, udito che egli aveva chiuso la bocca ai sadducei, si riunirono insieme

Matteo 22:35 - e uno di loro, un dottore della legge, lo interrogò per metterlo alla prova:

Matteo 22:36 - "Maestro, qual è il più grande comandamento della legge?".

Matteo 22:37 - Gli rispose: "Amerai il Signore Dio tuo con tutto il cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente.

Matteo 22:38 - Questo è il più grande e il primo dei comandamenti.

Matteo 22:39 E il secondo è simile al primo: Amerai il prossimo tuo come te stesso.

Matteo 22:40 - Da questi due comandamenti dipendono tutta la Legge e i Profeti".

IL DONO PIU’ GRANDE CHE I GENITORI POSSONO DARE AI LORO FIGLI E’ LA FEDE

CHE COS’E’ LA FEDE ? E’ IL RAPPORTO DI FIDUCIA NEI CONFRONTI DI GESU’ TANTO DA DIVENTARE OBBEDIENZA


SEGNO DELLA CROCE SULLA FRONTE DEL BAMBINO


SIMBOLO DEI CRISTIANI SEGNO DI SALVEZZA (SULLA CROCE GESU’ CI HA AMATO CON UN AMORE GRANDISSIMO. LA CROCE E’ UN SEGNO D’AMORE)

CON IL SEGNO DELLA CROCE EVOCHIAMO E PROFESSIAMO CON LE PAROLE E CON IL GESTO I DUE MISTERI PRINCIPALI DELLA FEDE

-UNITA’ E TRINITA’ DI DIO :DIO E’ UNO SOLO IN TRE PERSONE UGUALI E DISTINTE

DIO NON E’ ETERNA SOLITUDINE,MA E’ UNA COMUNIONE ETERNA TRA IL PADRE , IL FIGLIO E LO SPIRITO SANTO

-INCARNAZIONE,PASSIONE, MORTE E RESURREZIONE DI NOSTRO SIGNORE GESU’CRISTO

NOI CREDIAMO CHE UN UOMO E’ DIO,LE ALTRE RELIGIONI NON HANNO UN DIO CHE SI E’ FATTO UOMO

GESU’ CI HA DETTO :

CHE ABBIAMO UN PADRE IN CIELO E CHE NOI SIAMO SUOI FIGLI

CHE TUTTI NOI SIAMO FRATELLI

CHE CI VENGONO PERDONATI I PECCATI

CHE AVREMO LA VITA ETERNA SE SEGUIREMO LA STRADA CHE CI HA INDICATO (I COMANDAMENTI E LE BEATITUDINI)


ASCOLTO DELLA PAROLA

OMELIA

PREGHIERA DEI FEDELI

BATTESIMO CON L’OLIO DEI CATECUMENI

(OLIO CONSACRATO IL GIOVEDI’ SANTO) PER UN ADULTO CON ETA’ SUPERIORE A 8 ANNI PER FARSI BATTEZZARE CI VOGLIONO 3 ANNI DI CATECUMENATO. ALL’INIZIO DEL CATECUMENATO SI DA’ IL SEGNO DELL’OLIO DEI CATECUMENI

IL BATTESIMO CON L’OLIO DEI CATECUMENI HA SENSO PER GLI ADULTI


PREGHIERA SULL’ACQUA

SEGNO DI DISTRUZIONE E PURIFICAZIONE DEL PECCATO

SEGNI DI DONO DELLA VITA

LETTURE : CREAZIONE (GEN 1,1-2) DILUVIO (GEN 6,5-8-17) PASSAGGIO MAR ROSSO (ES 14,21-31) BATTESIMO DI GESU’ AL GIORDANO (MT 3,13-17 DA LEGGERE ) GESU’ SULLA CROCE (GV 19,31-35) MANDATO DI BATTEZZARE (MT 28,18-20)

Paolo paragona il battesimo al passaggio del Mar Rosso da parte degli Ebrei in fuga dall'Egitto. Tutto il popolo in quell'occasione si trovò circondato dalle acque: "i nostri padri furono tutti sotto la nuvola e tutti passarono attraverso il mare, tutti furono battezzati per Mosè nella nuvola e nel mare " e si salvarono dalla furia del Faraone che li inseguiva con la sua armata (1 Corinzi 10, 1-4). Pietro, da parte sua, vede nell'arca di Noè, la figura del battesimo cristiano. Come quest' arca permise a Noè e ad i suoi familiari di salvarsi dalle acque del diluvio,cosi’ il battesimo,egli dice,ora puo’ salvare anche noi

In tutti questi due avvenimenti così importanti Dio e’ intervenuto direttamente e, per mezzo della Sua opera, sia Noè che il popolo ebraico trovarono la salvezza. L’incomparabile efficacia del Battesimo consiste quindi nel fatto che esso, sebbene somministrato dagli uomini,, è in realtà un’azione di Dio e del Cristo come risulta chiaramente da Ef 5,26 e 1° Co 6,11.

 

-ALL’INIZIO

LO SPIRITO SI LIBRAVA SULLE ACQUE

Genesi 1:1 - In principio Dio creò il cielo e la terra.

Genesi 1:2 - Ora la terra era informe e deserta e le tenebre ricoprivano l'abisso e lo spirito di Dio aleggiava sulle acque.

 

-IL DILUVIO

SEGNO’ L’INIZIO DELLA VITA NUOVA

Genesi 6:5 - Il Signore vide che la malvagità degli uomini era grande sulla terra e che ogni disegno concepito dal loro cuore non era altro che male.

Genesi 6:6 - E il Signore si pentì di aver fatto l'uomo sulla terra e se ne addolorò in cuor suo.

Genesi 6:7 - Il Signore disse: "Sterminerò dalla terra l'uomo che ho creato: con l'uomo anche il bestiame e i rettili e gli uccelli del cielo, perché sono pentito d'averli fatti".

Genesi 6:8 - Ma Noè trovò grazia agli occhi del Signore.

Genesi 6:17 - Ecco io manderò il diluvio, cioè le acque, sulla terra, per distruggere sotto il cielo ogni carne, in cui è alito di vita; quanto è sulla terra perirà.

 

 

 

 

-IL PASSAGGIO DEL MAR ROSSO

FU LIBERAZIONE DALLA SCHIAVITU’ E IMMAGINE DEL FUTURO POPOLO DEI BATTEZZATI

 

Esodo 14:21 - Allora Mosè stese la mano sul mare. E il Signore durante tutta la notte, risospinse il mare con un forte vento d'oriente, rendendolo asciutto; le acque si divisero.

Esodo 14:22 - Gli Israeliti entrarono nel mare asciutto, mentre le acque erano per loro una muraglia a destra e a sinistra.

Esodo 14:23 - Gli Egiziani li inseguirono con tutti i cavalli del faraone, i suoi carri e i suoi cavalieri, entrando dietro di loro in mezzo al mare.

Esodo 14:24 - Ma alla veglia del mattino il Signore dalla colonna di fuoco e di nube gettò uno sguardo sul campo degli Egiziani e lo mise in rotta.

Esodo 14:25 - Frenò le ruote dei loro carri, così che a stento riuscivano a spingerle. Allora gli Egiziani dissero: "Fuggiamo di fronte a Israele, perché il Signore combatte per loro contro gli Egiziani!".

Esodo 14:26 - Il Signore disse a Mosè: "Stendi la mano sul mare: le acque si riversino sugli Egiziani, sui loro carri e i loro cavalieri".

Esodo 14:27 - Mosè stese la mano sul mare e il mare, sul far del mattino, tornò al suo livello consueto, mentre gli Egiziani, fuggendo, gli si dirigevano contro. Il Signore li travolse così in mezzo al mare.

Esodo 14:28 - Le acque ritornarono e sommersero i carri e i cavalieri di tutto l'esercito del faraone, che erano entrati nel mare dietro a Israele: non ne scampò neppure uno.

Esodo 14:29 - Invece gli Israeliti avevano camminato sull'asciutto in mezzo al mare, mentre le acque erano per loro una muraglia a destra e a sinistra.

Esodo 14:30 - In quel giorno il Signore salvò Israele dalla mano degli Egiziani e Israele vide gli Egiziani morti sulla riva del mare;

Esodo 14:31 - Israele vide la mano potente con la quale il Signore aveva agito contro l'Egitto e il popolo temette il Signore e credette in lui e nel suo servo Mosè.

 

-TRE FATTI DELLA VITA DI GESU’:

 

BATTEZZATO NEL FIUME GIORDANO

DA GIOVANNI BATTISTA, FU CONSACRATO DALLO SPIRITO SANTO

Matteo 3:13 - In quel tempo Gesù dalla Galilea andò al Giordano da Giovanni per farsi battezzare da lui.

Matteo 3:14 - Giovanni però voleva impedirglielo, dicendo: "Io ho bisogno di essere battezzato da te e tu vieni da me?".

Matteo 3:15 - Ma Gesù gli disse: "Lascia fare per ora, poiché conviene che così adempiamo ogni giustizia". Allora Giovanni acconsentì.

Matteo 3:16 - Appena battezzato, Gesù uscì dall'acqua: ed ecco, si aprirono i cieli ed egli vide lo Spirito di Dio scendere come una colomba e venire su di lui.

Matteo 3:17 - Ed ecco una voce dal cielo che disse: "Questi è il Figlio mio prediletto, nel quale mi sono compiaciuto".

 

SULLA CROCE

DAL SUO FIANCO USCI’ ACQUA E SANGUE, SIMBOLI DEL BATTESIMO E DELL’EUCARESTIA

Giovanni 19:31 - Era il giorno della Preparazione e i Giudei, perché i corpi non rimanessero in croce durante il sabato (era infatti un giorno solenne quel sabato), chiesero a Pilato che fossero loro spezzate le gambe e fossero portati via.

Giovanni 19:32 - Vennero dunque i soldati e spezzarono le gambe al primo e poi all'altro che era stato crocifisso insieme con lui.

Giovanni 19:33 - Venuti però da Gesù e vedendo che era già morto, non gli spezzarono le gambe,

Giovanni 19:34 - ma uno dei soldati gli colpì il fianco con la lancia e subito ne uscì sangue e acqua.

Giovanni 19:35 - Chi ha visto ne dà testimonianza e la sua testimonianza è vera e egli sa che dice il vero, perché anche voi crediate.


DOPO LA RESURREZIONE

COMANDO’ AI DISCEPOLI DI BATTEZZARE NEL NOME DEL PADRE E DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO SANTO

 

 

RINUNZIA A SATANA

(LA TENTAZIONE)

IL MALE ,MOLTE VOLTE, SI NASCONDE , SI CAMUFFA DA BENE, E’ IL FALSARIO, E’L’INGANNATORE. SE NOI LO VEDESSIMO NON CADREMMO NELLA SUA TRAPPOLA PERCHE’ SAPPIAMO CHE FA’ MALE

 

 

 

 PROFESSIONE DI FEDE

CREDO A :

 

 

DIO PADRE CREATORE:

NON ESISTIAMO PER CASO SIAMO VOLUTI DA DIO (SAL 138,1-18)

VENIAMO DA DIO A LUI RITORNIAMO


Salmi 138:1 - Al maestro del coro. Di Davide. SalmoSignore, tu mi scruti e mi conosci,

Salmi 138:2 - tu sai quando seggo e quando mi alzo. Penetri da lontano i miei pensieri,

Salmi 138:3 - mi scruti quando cammino e quando riposo. Ti sono note tutte le mie vie;

Salmi 138:4 - la mia parola non è ancora sulla lingua e tu, Signore, già la conosci tutta.

Salmi 138:5 - Alle spalle e di fronte mi circondi e poni su di me la tua mano.

Salmi 138:6 - Stupenda per me la tua saggezza, troppo alta, e io non la comprendo.

Salmi 138:7 - Dove andare lontano dal tuo spirito,dove fuggire dalla tua presenza?

Salmi 138:8 - Se salgo in cielo, là tu sei, se scendo negli inferi, eccoti.

Salmi 138:9 - Se prendo le ali dell'aurora per abitare all'estremità del mare,

Salmi 138:10 - anche là mi guida la tua mano e mi afferra la tua destra.

Salmi 138:11 - Se dico: "Almeno l'oscurità mi copra e intorno a me sia la notte";

Salmi 138:12 - nemmeno le tenebre per te sono oscure, e la notte è chiara come il giorno; per te le tenebre sono come luce.

Salmi 138:13 - Sei tu che hai creato le mie viscere e mi hai tessuto nel seno di mia madre.

Salmi 138:14 - Ti lodo, perché mi hai fatto come un prodigio; sono stupende le tue opere, tu mi conosci fino in fondo.

Salmi 138:15 - Non ti erano nascoste le mie ossa quando venivo formato nel segreto, intessuto nelle profondità della terra.

Salmi 138:16 - Ancora informe mi hanno visto i tuoi occhi e tutto era scritto nel tuo libro; i miei giorni erano fissati, quando ancora non ne esisteva uno.

Salmi 138:17 - Quanto profondi per me i tuoi pensieri, quanto grande il loro numero, o Dio;

Salmi 138:18 - se li conto sono più della sabbia,

 

GESU’:

HA VINTO LA MORTE PER APRIRCI LA STRADA VERSO IL PADRE (GV 6,35-40)

Giovanni 6:35 - Gesù rispose: "Io sono il pane della vita; chi viene a me non avrà più fame e chi crede in me non avrà più sete.

Giovanni 6:36 - Vi ho detto però che voi mi avete visto e non credete.

Giovanni 6:37 - Tutto ciò che il Padre mi dà, verrà a me; colui che viene a me, non lo respingerò,

Giovanni 6:38 - perché sono disceso dal cielo non per fare la mia volontà, ma la volontà di colui che mi ha mandato.

Giovanni 6:39 - E questa è la volontà di colui che mi ha mandato, che io non perda nulla di quanto egli mi ha dato, ma lo risusciti nell'ultimo giorno.

Giovanni 6:40 - Questa infatti è la volontà del Padre mio, che chiunque vede il Figlio e crede in lui abbia la vita eterna; io lo risusciterò nell'ultimo giorno".


SPIRITO SANTO:

LA PRESENZA VIVA DI DIO IN NOI (GV 15,25-26 O 16,12-13)

Giovanni 15:25 - Questo perché si adempisse la parola scritta nella loro Legge: Mi hanno odiato senza ragione.

Giovanni 15:26 - Quando verrà il Consolatore che io vi manderò dal Padre, lo Spirito di verità che procede dal Padre, egli mi renderà testimonianza;

 

 

LA SANTA CHIESA CATTOLICA:

LA COMUNITA’ DEI PECCATORI SALVATI (AT2,42-48)

CREDO NELLA CHIESA IN QUANTO CREDO CHE SIA UNA SANTA CATTOLICA E APOSTOLICA

Atti 2:42 - Erano assidui nell'ascoltare l'insegnamento degli apostoli e nell'unione fraterna, nella frazione del pane e nelle preghiere.

Atti 2:43 - Un senso di timore era in tutti e prodigi e segni avvenivano per opera degli apostoli.

Atti 2:44 - Tutti coloro che erano diventati credenti stavano insieme e tenevano ogni cosa in comune;

Atti 2:45 - chi aveva proprietà e sostanze le vendeva e ne faceva parte a tutti, secondo il bisogno di ciascuno.

Atti 2:46 - Ogni giorno tutti insieme frequentavano il tempio e spezzavano il pane a casa prendendo i pasti con letizia e semplicità di cuore,

Atti 2:47 - lodando Dio e godendo la simpatia di tutto il popolo.

Atti 2:48 - Intanto il Signore ogni giorno aggiungeva alla comunità quelli che erano salvati.

 

 

LA RESURREZIONE DELLA CARNE (LC 24,36-43)

DIVERREMO COME GESU’ QUANDO SI E’ TRASFIGURATO COL SUO CORPO GLORIOSO SUL MONTE TABOR O QUANDO E’ APPARSO DOPO LA RESURREZIONE.

GESU’ AVEVA UN CORPO PERO’ PASSAVA TRA I MURI.

AVREMO UN CORPO DIVERSO DA QUELLO CHE ABBIAMO ADESSO

Luca 24:36 - Mentre essi parlavano di queste cose, Gesù in persona apparve in mezzo a loro e disse: "Pace a voi!".

Luca 24:37 - Stupiti e spaventati credevano di vedere un fantasma.

Luca 24:38 - Ma egli disse: "Perché siete turbati, e perché sorgono dubbi nel vostro cuore?

Luca 24:39 - Guardate le mie mani e i miei piedi: sono proprio io! Toccatemi e guardate; un fantasma non ha carne e ossa come vedete che io ho".

Luca 24:40 - Dicendo questo, mostrò loro le mani e i piedi.

Luca 24:41 - Ma poiché per la grande gioia ancora non credevano ed erano stupefatti, disse: "Avete qui qualche cosa da mangiare?".

Luca 24:42 - Gli offrirono una porzione di pesce arrostito;

Luca 24:43 - egli lo prese e lo mangiò davanti a loro.

 

LA COMUNIONE DEI SANTI (1COR 12,12-27)

E’ UN LEGAME CHE C’E’ TRA NOI E I BATTEZZATI CHE CI HANNO PRECEDUTO NELLA VITA.

QUESTA COMUNIONE E’ OPERATA DA DIO (E’ IL SUO MODO DI AMARE E DI INCORPORARCI A LUI)

LA CHIESA

 

1Corinzi 12:12 - Come infatti il corpo, pur essendo uno, ha molte membra e tutte le membra, pur essendo molte, sono un corpo solo, così anche Cristo.

1Corinzi 12:13 - E in realtà noi tutti siamo stati battezzati in un solo Spirito per formare un solo corpo, Giudei o Greci, schiavi o liberi; e tutti ci siamo abbeverati a un solo Spirito.

1Corinzi 12:14 - Ora il corpo non risulta di un membro solo, ma di molte membra.

1Corinzi 12:15 - Se il piede dicesse: "Poiché io non sono mano, non appartengo al corpo", non per questo non farebbe più parte del corpo.

1Corinzi 12:16 - E se l'orecchio dicesse: "Poiché io non sono occhio, non appartengo al corpo", non per questo non farebbe più parte del corpo.

1Corinzi 12:17 - Se il corpo fosse tutto occhio, dove sarebbe l'udito? Se fosse tutto udito, dove l'odorato?

1Corinzi 12:18 - Ora, invece, Dio ha disposto le membra in modo distinto nel corpo, come egli ha voluto.

1Corinzi 12:19 - Se poi tutto fosse un membro solo, dove sarebbe il corpo?

1Corinzi 12:20 - Invece molte sono le membra, ma uno solo è il corpo.

1Corinzi 12:21 - Non può l'occhio dire alla mano: "Non ho bisogno di te"; né la testa ai piedi: "Non ho bisogno di voi".

1Corinzi 12:22 - Anzi quelle membra del corpo che sembrano più deboli sono più necessarie;

1Corinzi 12:23 - e quelle parti del corpo che riteniamo meno onorevoli le circondiamo di maggior rispetto, e quelle indecorose sono trattate con maggior decenza,

1Corinzi 12:24 - mentre quelle decenti non ne hanno bisogno. Ma Dio ha composto il corpo, conferendo maggior onore a ciò che ne mancava,

1Corinzi 12:25 - perché non vi fosse disunione nel corpo, ma anzi le varie membra avessero cura le une delle altre.

1Corinzi 12:26 - Quindi se un membro soffre, tutte le membra soffrono insieme; e se un membro è onorato, tutte le membra gioiscono con lui.

1Corinzi 12:27 - Ora voi siete corpo di Cristo e sue membra, ciascuno per la sua parte.

 

LA GRANDEZZA SI MANIFESTA SE UNA PERSONA ACCOGLIE L’AMORE DI GESU’ CHE LAVORA DENTRO DI LEI, QUESTA PRODUCE UNA QUANTITA’ DI GRAZIE CHE VARRANNO SIA PER QUELLA PERSONA CHE PER TUTTE GLI ALTRI BATTEZZATI

COSI’ COME HA FATTO GESU’ CHE HA SOFFERTO E’ MORTO E RISORTO E I VANTAGGI LI ABBIAMO NOI

POICHE’ TUTTI I CREDENTI FORMANO UN SOLO CORPO, IL BENE DEGLI UNI E’ COMUNICATO AGLI ALTRI

 

LA VITA ETERNA (GV6,48-58)

Giovanni 6:48 - Io sono il pane della vita.

Giovanni 6:49 - I vostri padri hanno mangiato la manna nel deserto e sono morti;

Giovanni 6:50 - questo è il pane che discende dal cielo, perché chi ne mangia non muoia.

Giovanni 6:51 - Io sono il pane vivo, disceso dal cielo. Se uno mangia di questo pane vivrà in eterno e il pane che io darò è la mia carne per la vita del mondo".

Giovanni 6:52 - Allora i Giudei si misero a discutere tra di loro: "Come può costui darci la sua carne da mangiare?".

Giovanni 6:53 Gesù disse: "In verità, in verità vi dico: se non mangiate la carne del Figlio dell'uomo e non bevete il suo sangue, non avrete in voi la vita.

Giovanni 6:54 - Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha la vita eterna e io lo risusciterò nell'ultimo giorno.

Giovanni 6:55 - Perché la mia carne è vero cibo e il mio sangue vera bevanda.

Giovanni 6:56 - Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue dimora in me e io in lui.

Giovanni 6:57 - Come il Padre, che ha la vita, ha mandato me e io vivo per il Padre, così anche colui che mangia di me vivrà per me.

Giovanni 6:58 - Questo è il pane disceso dal cielo, non come quello che mangiarono i padri vostri e morirono. Chi mangia questo pane vivrà in eterno".

 

BATTESIMO CON ACQUA

 

 

 

UNZIONE CON IL SACRO CRISMA

(L’OLIO+BALSAMO CONSACRATO IL GIOVEDI SANTO)

 

CRISTO VUOL DIRE UNTO DI DIO, IL CONSACRATO.

CON QUESTA SANTA UNZIONE IL NEO BATTEZZATO DIVENTA UN ALTRO CRISTO CONSACRATO (DIVENTA CRISTIANO) PER IL SIGNORE E FA PARTE A PIENO TITOLO DEL POPOLO DI DIO

L’UNZIONE DI DAVIDE COME RE (1SAM 16,11-13) O IL BATTESIMO DI GESU’ IN CUI VIENE INVESTITO DI UNA MISSIONE PROFETICA (MT 3,13-17)

UN TEMPO SI UNGEVANO I RE ,I PROFETI, I SACERDOTI

L’OLIO: FORTIFICA

GUARISCE

PROFUMA (BALSAMO). ALLUDE A DIO, SENTI IL PROFUMO MA NON LO VEDi

LASCIA IL SEGNO: DOVE CADE LASCIA UN SEGNO DIFFICILE DA TOGLIERE PERCHE’ VA’ IN PROFONDITA’

1Samuele 16:11 - Samuele chiese a Iesse: "Sono qui tutti i giovani?". Rispose Iesse: "Rimane ancora il più piccolo che ora sta a pascolare il gregge". Samuele ordinò a Iesse: "Manda a prenderlo, perché non ci metteremo a tavola prima che egli sia venuto qui".

1Samuele 16:12 - Quegli mandò a chiamarlo e lo fece venire. Era fulvo, con begli occhi e gentile di aspetto. Disse il Signore: "Alzati e ungilo: è lui!".

1Samuele 16:13 - Samuele prese il corno dell'olio e lo consacrò con l'unzione in mezzo ai suoi fratelli, e lo spirito del Signore si posò su Davide da quel giorno in poi. Samuele poi si alzò e tornò a Rama.

 

Matteo 3:13 - In quel tempo Gesù dalla Galilea andò al Giordano da Giovanni per farsi battezzare da lui.

Matteo 3:14 - Giovanni però voleva impedirglielo, dicendo: "Io ho bisogno di essere battezzato da te e tu vieni da me?".

Matteo 3:15 - Ma Gesù gli disse: "Lascia fare per ora, poiché conviene che così adempiamo ogni giustizia". Allora Giovanni acconsentì.

Matteo 3:16 - Appena battezzato, Gesù uscì dall'acqua: ed ecco, si aprirono i cieli ed egli vide lo Spirito di Dio scendere come una colomba e venire su di lui.

Matteo 3:17 - Ed ecco una voce dal cielo che disse: "Questi è il Figlio mio prediletto, nel quale mi sono compiaciuto".

 

 

CONSEGNA DELLA VESTE BIANCA:

IL BATTEZZATO SI E’ RIVESTITO DI CRISTO

VESTE BIANCA SENZA PECCATO. FARE IN MODO DI NON SPORCARE QUESTA VESTE. (SIMBOLO DI PUREZZA )

IL DONO DI DIO COME ABITO NUZIALE (MT22,1-14)

Matteo 22:1 - Gesù riprese a parlar loro in parabole e disse:

Matteo 22:2 - "Il regno dei cieli è simile a un re che fece un banchetto di nozze per suo figlio.

Matteo 22:3 - Egli mandò i suoi servi a chiamare gli invitati alle nozze, ma questi non vollero venire.

Matteo 22:4 - Di nuovo mandò altri servi a dire: Ecco ho preparato il mio pranzo; i miei buoi e i miei animali ingrassati sono già macellati e tutto è pronto; venite alle nozze.

Matteo 22:5 - Ma costoro non se ne curarono e andarono chi al proprio campo, chi ai propri affari;

Matteo 22:6 - altri poi presero i suoi servi, li insultarono e li uccisero.

Matteo 22:7 - Allora il re si indignò e, mandate le sue truppe, uccise quegli assassini e diede alle fiamme la loro città.

Matteo 22:8 - Poi disse ai suoi servi: Il banchetto nuziale è pronto, ma gli invitati non ne erano degni;

Matteo 22:9 - andate ora ai crocicchi delle strade e tutti quelli che troverete, chiamateli alle nozze.

Matteo 22:10 - Usciti nelle strade, quei servi raccolsero quanti ne trovarono, buoni e cattivi, e la sala si riempì di commensali.

Matteo 22:11 - Il re entrò per vedere i commensali e, scorto un tale che non indossava l'abito nuziale,

Matteo 22:12 - gli disse: Amico, come hai potuto entrare qui senz'abito nuziale? Ed egli ammutolì.

Matteo 22:13 - Allora il re ordinò ai servi: "Legatelo mani e piedi e gettatelo fuori nelle tenebre; là sarà pianto e stridore di denti.

Matteo 22:14 - Perché molti sono chiamati, ma pochi eletti".


ACCENSIONE DELLA CANDELA:

GESU’ E’ LA LUCE (GV 1,9-13)

SIMBOLO DELLA FEDE IN CRISTO

GENITORI E PADRINI DOVRANNO CAMMINARE INSIEME AL NEO BATTEZZATO SULLA VIA INDICATA DA GESU’ ED ALIMENTARE LA FEDE IN LUI.

Giovanni 1:9 - Veniva nel mondo la luce vera, quella che illumina ogni uomo.

Giovanni 1:10 - Egli era nel mondo, e il mondo fu fatto per mezzo di lui, eppure il mondo non lo riconobbe.

Giovanni 1:11 - Venne fra la sua gente, ma i suoi non l'hanno accolto.

Giovanni 1:12 - A quanti però l'hanno accolto, ha dato potere di diventare figli di Dio: a quelli che credono nel suo nome,

Giovanni 1:13 - i quali non da sangue, né da volere di carne, né da volere di uomo, ma da Dio sono stati generati.


RITO DELL’EFFETA’ (= APRITI):

IL SACERDOTE ,RIPETENDO UN GESTO DI GESU’, TOCCA CON IL POLLICE LE ORECCHIE E LE LABBRA DEL BATTEZZATO, AD INDICARE CHE IL BATTEZZATO DEVE APRIRE LE ORECCHIE ALL’ASCOLTO DELLA PAROLA DI DIO E RISPONDERE ALLA SUA CHIAMATA CON LA LODE, LA PREGHIERA, LA PROFESSIONE DI FEDE.

ASCOLTARE LA PAROLA SIGNIFICA METTERLA IN PRATICA(MC 8,31-37) ( LA PARABOLA DEL SEMINATORE MT 13,3-9.18-23)

Marco 8:31 - E cominciò a insegnar loro che il Figlio dell'uomo doveva molto soffrire, ed essere riprovato dagli anziani, dai sommi sacerdoti e dagli scribi, poi venire ucciso e, dopo tre giorni, risuscitare.

Marco 8:32 - Gesù faceva questo discorso apertamente. Allora Pietro lo prese in disparte, e si mise a rimproverarlo.

Marco 8:33 - Ma egli, voltatosi e guardando i discepoli, rimproverò Pietro e gli disse: "Lungi da me, satana! Perché tu non pensi secondo Dio, ma secondo gli uomini".

Marco 8:34  Convocata la folla insieme ai suoi discepoli, disse loro: "Se qualcuno vuol venire dietro di me rinneghi se stesso, prenda la sua croce e mi segua.

Marco 8:35 - Perché chi vorrà salvare la propria vita, la perderà; ma chi perderà la propria vita per causa mia e del vangelo, la salverà.

Marco 8:36 - Che giova infatti all'uomo guadagnare il mondo intero, se poi perde la propria anima?

Marco 8:37 - E che cosa potrebbe mai dare un uomo in cambio della propria anima?

 

Matteo 13:3 - Egli parlò loro di molte cose in parabole. E disse: "Ecco, il seminatore uscì a seminare.

Matteo 13:4 - E mentre seminava una parte del seme cadde sulla strada e vennero gli uccelli e la divorarono.

Matteo 13:5 - Un'altra parte cadde in luogo sassoso, dove non c'era molta terra; subito germogliò, perché il terreno non era profondo.

Matteo 13:6 - Ma, spuntato il sole, restò bruciata e non avendo radici si seccò.

Matteo 13:7 - Un'altra parte cadde sulle spine e le spine crebbero e la soffocarono.

Matteo 13:8 - Un'altra parte cadde sulla terra buona e diede frutto, dove il cento, dove il sessanta, dove il trenta.

Matteo 13:9 - Chi ha orecchi intenda".

 

Matteo 13:18 - Voi dunque intendete la parabola del seminatore:

Matteo 13:19 - "Tutte le volte che uno ascolta la parola del regno e non la comprende, viene il maligno e ruba ciò che è stato seminato nel suo cuore: questo è il seme seminato lungo la strada.

Matteo 13:20 - Quello che è stato seminato nel terreno sassoso è l'uomo che ascolta la parola e subito l'accoglie con gioia,

Matteo 13:21 - ma non ha radice in sé ed è incostante, sicché appena giunge una tribolazione o persecuzione a causa della parola, egli ne resta scandalizzato.

Matteo 13:22 - Quello seminato tra le spine è colui che ascolta la parola, ma la preoccupazione del mondo e l'inganno della ricchezza soffocano la parola ed essa non dà frutto.

Matteo 13:23 - Quello seminato nella terra buona è colui che ascolta la parola e la comprende; questi dà frutto e produce ora il cento, ora il sessanta, ora il trenta".

 

RITI DI CONCLUSIONE